Tra Sacro e Profano

Le festività della comunità Antillese

Eventi e Manifestazioni La penetrazione religiosa nell’alta Valle d’Agrò avvenne certamente prima dell’anno Mille. Ad Antillo, la tradizione popolare ci ha tramandato l’esistenza di due antiche chiese poste in contrade frontestanti e denominate dai toponimi delle due località: chiesa di Schia e chiesa di S. Giorgio. Purtroppo, di entrambe, adesso non rimangono che pochi ruderi. La Chiesa madre, invece, situata tuttora al centro del nucleo abitato, venne edificata, per la prima volta, alla fine del 1600 con la partecipazione attiva della popolazione rurale del casale e dalla seconda metà del ‘700 venne consacrata a S. Maria della Provvidenza. La grande spiritualità e devozione della comunità antillese persiste tuttora ed è testimoniata dalla grande e sincera partecipazione dei fedeli in occasione delle festività religiose che durante l’anno si celebrano ad Antillo. Ovviamente oltre alle feste di S. Rita, della Sacra Famiglia e di S. Antonio, particolarmente attesa da residenti ed emigrati è la festa in onore della Patrona, S. Maria della Provvidenza in cui continuamente la componente religiosa si fonda armoniosamente con elementi folcloristici come le caratteristiche acclamazioni: “Evviva, Evviva S. Maria di la Pruvvidenza/e cu ‘cchiù beni la voli ‘cchiù forti la ‘gghiami/Evviva la Gran Signora Maria”, gridate a squarciagola, ininterrottamente, dai fedeli che si assumono l’estenuante, ma ambito incarico di portare “a spalla” la Vara con il Simulacro lungo l’intero percorso della Processione che attraversa le principali arterie del paese.

Accanto alle festività religiose il popolo antillese, da secoli, ha anche coltivato antiche tradizioni popolari come il Carnevale di Antillo con la tipica maschera del “pícuraru”, testimonianza evidente ed inconfondibile della spiccata tradizione silvo-pastorale del territorio. Ridare vita e dignità a questa remota tradizione popolare consente non solo di gettare un fascio di luce sulle origini oscure e misteriose della maschera antillese e sugli elementi caratteristici del suo pittoresco travestimento, ma anche di indagare la valenza simbolica del cerimoniale carnevalesco inscenato dai pícurari per le vie di Antillo. Sopravvissuto al declino della società agropastorale di cui è eloquente espressione, il tipico mascheramento del picuraru rivela il desiderio della comunità di disporre di una festa destinata allo sfogo, alla trasgressione e all’assunzione di un'identità "altra" da sè. In tal senso l'inquietante figura del picuraru incarna in modo esemplare la contrastante ambivalenza uomo-animale, dando corpo ai racconti popolari sulla simbiosi tra uomo e animale, sugli animali che si umanizzano e/o sugli uomini che si trasmutano in bestie.

Galleria Fotografica

 

 

da "Antillo Notizie"

Antillo ricorda il Sindaco Natalino Bongiorno

Antillo Notizie Nel giorno del decimo anniversario della morte del Rag. Natalino Bongiorno, Sindaco di Antillo dall’11 luglio 1983 al 27 maggio 2002, l’Amministrazione Comunale ha voluto rendere un sincero e sentito omaggio alla figura di uomo e personaggio politico di Questo Nostro Illustre Concittadino. Per l’occasione si è riunito il Consiglio Comunale in una seduta straordinaria tenutasi nei locali della palestra comunale, davanti a un pubblico visibilmente commosso e ad una folta schiera di autorità, tra cui l’Assessore regionale Nino Bartolotta, l’On.le Filippo Panarello e

continua a leggere

I giovani di Antillo a Berlino

Antillo Notizie Gioventù equivale ad entusiasmo, ricchezza emotiva, bellezza, spensieratezza, speranza. Questi sentimenti motivano ed ispirano valori altrettanto grandi quali il rispetto per le culture diverse, la curiosità positiva nella scoperta dell’altro, l’attuazione del principio di uguaglianza sostanziale fra i popoli. Queste sono le basi su cui si costruisce l’Europa dei diritti e dei cittadini e sulle quali le Istituzioni Comunitarie vogliono gettare delle solide fondamenta, al fine di costruire una dimensione europea equa, ricca e solidale. Tradurre in concreto questi obiettivi ha significato negli ultimi anni

continua a leggere